whistleblower

ANAS International Enterprise S.p.A., conformandosi alla norma dell’art. 54 bis dlgs 165/2001 di cui alla legge 190/2012, si e' dotata, fra le altre misure di prevenzione della corruzione, anche di un sistema “whistleblower” di tutela del dipendente che segnala presunti illeciti commessi da dipendenti della societa'.

I dipendenti che intendano segnalare presunte condotte illecite (fatti di corruzione ed altri reati contro la pubblica amministrazione od altri illeciti amministrativi) di cui sono venuti a conoscenza nello svolgimento delle proprie attività in ANAS International Enterprise possono utilizzare l’apposito modello di seguito riportato.

Modello segnalazione di condotte illecite

A riguardo si precisa che:

  • la societa' ha l’obbligo di predisporre dei sistemi di tutela dell’identità del segnalante che deve essere protetta anche in ogni contesto successivo alla segnalazione;
  • nel procedimento istruttorio e nell’eventuale successivo procedimento disciplinare, l’identita' del segnalante non può essere rivelata senza il suo consenso scritto, a meno che la sua conoscenza non sia assolutamente indispensabile per la difesa dell’incolpato;
  • la denuncia e' sottratta all’accesso previsto dagli articoli 22 ss. della legge 7 agosto 1990, n. 241;
  • particolare attenzione viene posta dai vertici della societa' e dal responsabile prevenzione della corruzione affincha' non si radichino, in conseguenza dell’attivita' svolta dal RPCT, comportamenti discriminatori verso il segnalante;
  • il segnalante che ritiene di essere stato discriminato nel lavoro a causa della denuncia, puo' effettuare una nuova segnalazione alla casella di posta elettronica Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

 

La segnalazione puo' essere presentata, utilizzando o meno il richiamato modello:
1. all’indirizzo di posta elettronica Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.;
2. a mezzo del servizio postale o tramite posta interna con indicazione sulla busta “AL RESPONSABILE PREVENZIONE CORRUZIONE E TRASPARENZA di ANAS International Enterprise – RISERVATA PERSONALE”, via G. Giolitti 2 – 00185 ROMA.

Focus on

SIMEST (Gruppo CDP) con ANAS International Enterprise in Russia per la gestione del collegamento tra Mosca e il Mar Nero.

Firma SimestRoma, 22 marzo 2018 - SIMEST, società che con SACE  costituisce il Polo dell’export e dell’internazionalizzazione del  Gruppo CDP, ha acquisito una partecipazione del 49% nel   capitale sociale di Anas International Enterprise RUS controllata russa di AIE.

L’investimento di SIMEST, pari a 2,5 milioni di euro, è destinato alla gestione dei lavori di sviluppo e manutenzione di una sezione di 228 km dell’autostrada M-4 “Don” - lunga  complessivamente oltre 1.500 km - che collega Mosca con Novorossiysk, importante porto sul Mar Nero.

Leggi tutto

La nostra storia

anashomestoria

A partire dal 2005 il gruppo Anas si è affacciato sui mercati internazionali dapprima svolgendo un ruolo istituzionale di supporto a ministeri ed istituzioni omologhe ed in seguito proponendosi come consulente o possibile partner per la pianificazione, progettazione, manutenzione e supervisione di reti stradali ed autostradali. Da questa esigenza nasce, nel giugno 2012, Anas International Enterprise, uno strumento idoneo ad operare in maniera efficace sui mercati esteri.
La nostra storia è in parte quella della nostra capogruppo dalla quale abbiamo ereditato professionalità, esperienze e tecnologie. L'attività di Anas, da oltre ottanta anni, si ricollega alla antichissima tradizione italiana nella costruzione e gestione delle strade.

Leggi tutto